Società

 

 

 

L’avventura del Botticino Rugby Union nasce nel 1976 quando un gruppo di botticinesi militanti nel SARI Gussago decide di fondare un nuovo sodalizio rugbystico bresciano. Il tutto fu creato nell’ambito dell’allora Unione Sportiva Botticino Mattina che con entusiasmo e passione era impegnata a sostenere e diffondere diverse discipline sportive.

Malgrado le inevitabili difficoltà iniziali il movimento attecchì immediatamente tanto che già dopo un anno la squadra fu iscritta al campionato di serie D della F.I.R.. Da quei giorni pionieristici la società riuscì a portare avanti ininterrottamente per 30 anni un progetto che ha permesso di diffondere sempre più sul territorio l’amore per la palla ovale con un miglioramento continuo sia dei risultati agonistici sia della sua organizzazione.  A riprova di tutto ciò è stato l’impegno costante verso l’attività giovanile al fine di creare un movimento costantemente proiettato al futuro con una continua collaborazione con le scuole e le municipalità di tutta la Val Verde e zone limitrofe. Questo è stato uno dei nostri punti qualificanti ed imprescindibili anche nei momenti più difficili della nostra avventura consci del fatto che solo in questo modo avremmo assicurato un futuro al movimento, potendo attuare un continuo ricambio generazionale dei nostri atleti seniores.

Nel 1998 si ebbe finalmente il tanto agognato salto di qualità con la promozione in serie B. Fu il risultato di uno sviluppo costante, accompagnato dalla consapevolezza che la nostra società stava conquistando sempre più credito nel movimento e presso la comunità locale. L’apice fu comunque toccato nel 2004 quando l’Union Rugby Botticino si conquistò, sotto la guida tecnica di Massimo Borra, il diritto di giocare nel campionato di serie A e raggiungendo anche la salvezza l’anno seguente con lo stesso allenatore.

Purtroppo, causa problemi dovuti alla inadeguatezza degli impianti per una ribalta di livello nazionale, nostro malgrado il Botticino fu costretto a rinunciare al campionato e ripartire dalla serie C. A lustro ed a conferma che questa avventura trentennale ha lasciato un segno nel panorama rugbystico nazionale bisogna ricordare che la nostra società può vantare d’aver avuto tra i propri tesserati personaggi del calibro di Castellini Walter (nazionale degli anni ’80), Moreschi Emanuele, Ettore Abbiati, Elvio Simonato e Roberto Pegoiani quali campioni italiani nelle file della gloriosa Concordia Brescia; a questi si aggiunge inoltre Ugo Pierato, allenatore campione del mondo Under 19.

Oggi la nostra attività parte con i piccoli atleti di sei anni e arriva fino ai seniores, senza dimenticare i vecchi tesserati che restano vicini alla società ritrovandosi presso il campo per svolgere attività fisica e sostegno alle nuove generazioni di atleti. La costruzione e l’avvio di una nuova sede prestigiosa è inoltre un tassello fondamentale di aggregazione per le nostre giovanili, per la prima squadra e per tutti i giovani di Botticino che si vogliono avvicinare ad uno sport sano e leale.